Fujitsu ha presentato la nuova versione del sistema integrato PRIMEFLEX vShape per i data center, con performance in aumento del 20%, costituito da componenti di networking, storage e server, ottimizzati per ambienti virtuali.

Alimentati dalla nuova gamma di processori Intel Xeon, i server dual-socket Fujitsu PRIMERGY di ultima generazione sono stati ideati per gestire rapidamente i carichi di lavoro mantenendo bassi i consumi energetici. Tale efficienza si estende anche ai costi di raffreddamento attraverso il Fujitsu’s Cool-safe® Advanced Thermal Design.

PRIMEFLEX vShape è un sistema integrato flessibile in grado di consentire alle aziende di erogare rapidamente ai propri utenti la potenza e la capacità di storage necessarie a soddisfare le loro esigenze immediate. Disponibile sotto forma di pacchetti di diverse dimensioni: dalle 25 macchine virtuali pensate per soddisfare le esigenze delle PMI, alle configurazioni da 2400 macchine virtuali rivolte a grandi aziende.

Le funzioni possono essere personalizzate aggiungendo più dischi per aumentare la capacità di storage includendo configurazioni di disaster recovery oppure di backup. Gli utenti possono scegliere un software di virtualizzazione VMware o Microsoft.

Questo sistema integrato non si presta solo a progetti di virtualizzazione, ma anche ad utilizzi di cloud privato dove troviamo il software di cloud management VMware vRealize. Secondo gli esperti, Fujitsu PRIMEFLEX vShape può rappresentare un’ottima alternativa per le aziende che non si affidano a sistemi iperconvergenti e all-in-one.