I nuovi modelli per la stampa bianco e nero puntano tutto sulla velocità e sull’elevata risoluzione includendo il sensore di presenza come ultima tecnologia innovativa.

Nuova offerta di stampanti multifunzione di Ricoh dedicata a chi preferisce puntare sulla produttività e sulla velocità. I tre nuovi modelli MP 6503SP, MP 7503SP e MP 9003SP si distinguono per la capacità di raggiungere 65, 75 e 90 pagine al minuto e una risoluzione di 1200×1200 dpi. Sono dispositivi adatti per contesti di ufficio e per le copisterie.

La caratteristica tecnologica innovativa per questi modelli è il sensore di presenza, inserito anche nella nuova serie A3 di Ricoh, che si accorge dell’avvicinamento di una persona e attiva in automatico la macchina azzerando i tempi di attesa per il “riscaldamento”. Novità che includono di serie, la funzione di stampa, di scanner e fotocopiatrice a colori, mentre il fax e fax remoto sono opzionali.

Tutti e tre i modelli dispongono di uno schermo touch da 10,1 pollici simile a quello di un tablet chiamato “Smart Operation Panel”, da qui si controllano le diverse funzioni di stampa, acquisizione, copia o fax con la possibilità di accedere ad internet per stampare contenuti come email, allegati e pagine web. L’interfaccia è personalizzabile ed offre la possibilità di avere sul display le configurazioni utilizzate di frequente, un bel vantaggio per la produttività in ufficio.

Attraverso lo Smart Operation Panel è possibile scaricare sul dispositivo delle APP dedicate a funzioni specifiche. Per esempio si può sfruttare l’Nfc, il bluetooth oppure un codice QR per collegare rapidamente uno smartphone o un tablet alla stampante multifunzione ed utilizzare il terminale mobile come interfaccia per la stampa e l’acquisizione di documenti.

Sono modelli che impiegano un controller di nuova generazione con processore Intel e possono gestire supporti con grammatura fino a 256 grammi per la stampa fronte-retro mentre il vassoio bypass è in grado di contenere supporti da 300 grammi. Infine, garantiscono consumi energetici ridotti quando sono in modalità sleep.

E’ possibile richiedere maggiori informazioni qui >>