Connettività a tutto campo e una molteplicità di servizi utili per intercettare il consumatore, ingaggiarlo e fidelizzarlo nel tempo. Nessun investimento, servono nuove strategie e nuove vision che aiutano il marketing e l’IT a lavorare nel potenziamento del business e nell’innovazione dei settori aziendali.

Il consumatore è cambiato: è più informato e prima dei prodotti cerca informazioni

Il consumatore è cambiato e sono cambiate le sue abitudini ed i suoi valori. Dalla sfera dei bisogni primari, le sue esigenze si sono spostate su sfere di tipo emozionale e sociale. Grazie ad Internet e all’evoluzione dei media digitali, alle tecnologie “mobile”, allo sviluppo dei social network e dei nuovi strumenti di condivisione oggi è anche molto più informato. Prima ancora che un prodotto, il consumatore cerca informazioni che non riguardano più solo il prezzo ed è per questo motivo che vendere non significa più mettere un prodotto nella borsa del consumatore quanto, piuttosto, gestire tutto il processo di acquisto, studiando nuove formule di servizio che vanno ben oltre i tradizionali meccanismi di produzione e distribuzione.

Consumatori al centro

Per i brand mettere il cliente al centro di tutto è la strada per sviluppare il business che serve, quando serve davvero. Se il consumatore è più informato, più consapevole, più connesso e più comunicante sarà necessario rendere anche la distribuzione più informata, consapevole, connessa e comunicante.

E’ necessario studiare e analizzare i comportamenti dei consumatori andando a monte del processo d’acquisto per capire cosa guardano, dove leggono, come chiedono, in che modo confrontano e cosa pensano nel valutare un prodotto o un servizio e questo vale dentro e fuori dal negozio.

Oggi una pluralità di canali online e offline lavorano di convergenza: si integrano, si affiancano, si completano. Le informazioni analogiche e digitali circolano in maniera ubiqua e pervasiva.

Digital Trasformation e smart business

Grazie all’uso delle tecnologie digitali e ad una migliore gestione delle informazioni, la distribuzione oggi può sfruttare nuovi flussi di dati (Big Data Management) per:

– attivare nuove strategie di relazione e di azione a supporto del business

– abilitare nuovi livelli di supervisione e controllo a livello di back end e di front end

– ottenere nuove informazioni a supporto dei processi decisionali

– usufruire di nuove risorse in termini di analisi e di servizio

Più informazione e intelligenza: come e perchè i processi di vendita stanno cambiando

Nel processo di vendita l’integrazione della filiera per tutti gli operatori è diventata un aspetto strategico del business. La possibilità di tracciare e rintracciare i prodotti, gestendo un corredo informativo aggiornato in tempo reale, aiuta a gestire la loro movimentazione garantendo la qualità del servizio a livello di back end e di front end.

Sapere cosa è stato venduto e quando, incrociando i dati con le operazioni di inventario (per esempio) aiuta ad offrire un servizio tempestivo che evita l’out of stock garantendo la massima soddisfazione del cliente che arrivando sul punto vendita, trova sempre quello che sta cercando.

Le innovazioni digitali all’interno del punto vendita puntano a migliorare la customer experience e rendere più efficienti ed efficaci le attività di pre-vendita, acquisto, pagamento e post-vendita.

Il prodotto è informazione

L’evoluzione multicanale del consumatore e la progressiva smartizzazione della distribuzione, celebrano l’ingresso nella Internet of Things. Aumentano le informazioni legate al prodotto, al marchio e ai servizi pre e post vendita. Il valore di queste informazioni può essere materiale o immateriale ma è parte integrante del processo di acquisto e concorre a rendere gratificante la consumer experience.

Servizi Wi-Fi, ERP di nuova generazione, CRM e nuove analitiche di business aiutano ad intercettare i clienti e moltiplicare le opportunità.

Era degli smart services: nuova intelligenza connettiva

Oggi esiste una nuova intelligenza connettiva che si declina attraverso piattaforme tecnologiche di nuova generazione che sfruttando il cloud e la virtualizzazione, garantiscono infrastrutture strategiche per il business. Il plus è una fruizione “as a service” che consente di sviluppare un’innovazione “on demand” e “pay per use” evitando investimenti iniziali, la dispersione di tempo in manutenzione e aggiornamento con una scalabilità personalizzata al tipo di business.

L’ecosistema multicanale

Per vendere di più e meglio, è necessario avere un sistema centralizzato che aiuti a tracciare e conoscere l’andamento dell’azienda, controllando e analizzando tutto ciò che succede, anche quando si è fuori dall’ufficio. ARXivar è una piattaforma di business intelligence completa pensata per gestire in maniera efficiente i processi aziendali grazie all’utilizzo di workflow automatici che migliorano l’esperienza lavorativa degli utenti. Possibilità di visualizzare report e statistiche, una gestione organizzata dell’archiviazione dati, funzionalità full text per le ricerche immediate sono solo alcuni degli aspetti che migliorano la collaborazione interna e la relazione tra il brand e consumatore.